Archive | Review RSS feed for this section

Ob: Leggende Metropolitane sugli Assorbenti Interni

27 Giu

Tutte le giovani (e meno giovani :P) fanciulle a raccolta!

Qual è la cosa che accomuna ed accompagna tutte le donne per buona parte della loro vita?

L’appuntamento con lui è fisso, sappiamo che per un tot di giorni ogni mese accompagnerà le nostre giornate, e non possiamo farci nulla, se non conviverci… ovviamente nei migliori dei modi!

Di cosa parlo? Il ciclo!

Il mio rapporto con lui, devo essere sincera, è sempre stato di amore/odio, e non perchè non lo tollero, ma perchè decisamente incostante, decide di presentarsi nei momenti meno opportuni!

Il giorno dei miei 18 anni, il giorno prima di un viaggio (ovviamente al mare! >_>), per un matrimonio, quando ricevo l’invito per andare in barca, quando si decide di andare al centro commerciale, o il primo giorno di mare dell’anno…

Credo sia legato al mio umore, quando vede che sono particolarmente eccitata per un evento, lui decide di farne parte, non vuole mica perderselo!

E cosa fare?

1. Rimandare l’invito

2. Condividere con lui l’evento con qualche limite (di movimento) e con la paura che possa avvenire un imprevisto.

Ma vogliamo davvero farci rovinare le giornate?

Esiste una 3° possibilità: O.b., l’assorbente interno.

Ecco l’argomento tabù! Già il ciclo di per sè è tabù (ma poi perchè? Esiste dalla notte dei tempi!), gli assorbenti non ne parliamo… e se poi si tratta di quelli interni… Oh my God!

A volte l’ignoranza, l’educazione dataci, o stupide leggende metropolitane portano a vedere le cose in modo sbagliato.

E’ giunto il momento di sfatare questi falsi miti; perchè privarsi di vivere tranquille e senza limiti 30 giorni su 30?

Come nasce O.b.?

Nel 1950 in Germania la ginecologa Dott.ssa Judith Esser sperimentò su se stessa il fastidio di sentirsi indisposta e cercò un modo per vivere le mestruazioni senza la scomodità dell’assorbente.

Collaborò, quindi, con una squadra di tecnici ed ingegneri per realizzare i primi assorbenti interni: O.b. sono appunto le iniziali dell’espressione tedesca “ohne. binde.” che significa “senza assorbente”.

Questa è l’invenzione dell’amica Judith: assorbire il flusso internamente, prima che fuoriesca.

In questo modo, l’area vulvare resta confortevolmente asciutta e pulita ed eccetto il cordoncino di rimozione, non si vede nulla.

In pratica svolge lo stesso compito di qualsiasi altro assorbente, in maniera decisamente più discreta e comoda, senza fastidi “da contatto” o paura di movimenti bruschi.

Purtroppo sono tantissime le leggende metropolitane che allontanano le donne dal possibile uso di un assorbente interno, ma facciamo un pò di chiarezza.

Si dice che:

  • L’assorbente interno o parte di esso può dispedersi nel corpo … INVECE…  o.b. è avvolto da un retino protettivo che elimina il rischio di dispersione di materiale assorbente e il cordoncino è cucito all’interno del tampone, annullando il rischio che si stacchi. Inoltre il cordino dell’assorbente interno è sempre visibile, perché è molto lungo, ed ancora l’assorbente non si può perdere all’interno del corpo finendo per sbaglio nell’utero. Il collo di quest’ultimo è troppo stretto perché l’assorbente possa passare
  • Usando l’assorbente interno il ciclo si blocca … INVECE… l’utilizzo degli assorbenti interni non inibisce il flusso bloccandolo: la loro funzione è quella di assorbirlo internamente, senza alcuna conseguenza per il normale andamento del ciclo mestruale
  • E’ scomodo e fastidioso … INVECE… o.b. ha un’espansione radiale, cioè si espande, una volta bagnato, in modo da adattarsi alla forma del corpo per garantire una protezione affidabile ed un grande comfort
  • Non si può usare se si è vergini … INVECE… Si possono usare gli assorbenti anche se avete appena avuto il primo ciclo. L’imene, la membrana che circonda l’ingresso della vagina, permette il passaggio del flusso. Nel momento delle prime mestruazioni l’imene è abbastanza elastico e cedevole da permettere l’uso di alcuni assorbenti interni, quelli più piccoli e facili da inserire, senza danneggiarlo.

Altro mito che mi appropinquo a sfatare è che “fare il bagno al mare (o in piscina) blocca il ciclo“, assolutamente no! Queste sono “dicerie” prive di fondamento. Durante il ciclo non ci si lava? E non è la stessa cosa?

Se i motivi per cui hai deciso di non provarli è uno dei precedenti, direi che ne vale la pena tentare, inoltre con gli assorbenti interni si può non rinunciare allo sport, che, particolarmente in quei giorni, fa bene ed aiuta a combattere i dolori; indossare qualsiasi abito, anche i più attillati e trasparenti; Vivere il periodo senza i limiti che potremmo porci usando qualsiasi altro assorbente!

O.b. è tecnologia all’avanguardia senza dimenticare la comodità, l’igiene e la protezione:

  • ha un’imbottitura di rayon/cotone che assicura un’alta qualità igienica ,
  • Tutti gli assorbenti interni o.b. hanno i canalini elicoidali. Questa tecnologia è stata sviluppata per far convogliare il sangue all’interno del tampone in modo più efficace e garantire una protezione davvero affidabile per tutte coloro che non si fidano dell’assorbente interno temendo comunque di sporcarsi
  • è prodotto nel rispetto delle normative vigenti e sottoposto a rigorosi controlli di qualità
  • Non modifica la microflora batterica vaginale
  • non varia il pH vaginale
  • Non lede l’integrità epitelio vaginale e cervicale (colposcopia)

O.b. è disponibile in 2 linee e in tanti formati, per soddisfare le esigenze di tutte le donne: la linea base si compone di normal, super e super plus, da scegliere in base alla quantità del flusso; quella ProComfort disponibile in diversi gradi di assorbimento: mini, flusso leggero, normale, super e super plus. La particolarità di questa linea è il materiale con cui sono realizzati gli assorbenti, grazie al rivestimento esterno SilkTouch™, l’assorbente interno scivola più dolcemente, rendendo l’inserimento più semplice e facile.

Non mi resta che dirvi di “provare per credere”, e se avete altri dubbi in merito visitate il sito http://www.myob.it/, un portale suddiviso in due categorie, una per le donne e l’altra per le teenagers alle prime armi con il ciclo; ricco di informazioni utili e consigli, in cui potrai  trovare le risposte a tutte le tue perplessità e scoprire l’assorbente interno più adatto a te.

E allora? Che ne dici di una vita O.b. = “ohne. binde.” = senza assorbente?

Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

Novità Nailbar by Debby : Crack e ColorPlay

23 Mag

L’ultima novità proposta da Debby per quento riguarda gli smalti, sono i ColorPlay Crack, top coat particolari, ormai conosciuti e proposti da molti brand.
Il loro uso è semplicissimo: basta applicare una Base colorata, che può essere uno smalto qualsiasi, attendere che si asciughi e passare sopra il ColorPlay Crack in un unico gesto, evitando di ripassare sopra. Vedrete subito apparire dei disegni, o meglio dei graffiti sulle unghie, avrete così fatto una nail art davvero semplicissima e veloce 😉
Le tonalità proposte da Debby sono tutte molto eccentriche e vivaci, in tema con il brand: 01 Jump blu, 02 Stretch rosa, 03 Bang Nero, 04 Wow giallo e 05 Boom Bianco.
A questi 5 top coat, Debby, ha accoppiato 5 nuovi smalti, per dei look decisamente strange e d’effetto: 120 Viva capoeira, 121 hip hop soul, 122 NY jazz, 123 aloha aloha, 124 Miami Beat.
Vi mostro nel dettaglio la proposta Debby:

Continua a leggere

Giallo Mimosa sulle Unghie…

21 Mag

Chanel anticipa la tendenza stagionale dei colori da portare sulle unghie, o forse è proprio lei a crearla… è successo con il Particuliére e il Paradoxal, per non parlare della collezione Les Khakis andata esaurita in tempo record.

Ed anche quest’estate a creare il must della stagione per le unghie ci pensa Chanel, con il suo 577 Mimosa proposto con la nuova collezione Les Fleurs d’été.

Una tonalità decisamente inusuale, non facile da portare e poco discreta… Sicuramente chic e raffinata se abbianata bene… A me piace 🙂

Ma diciamo la verità… non è di certo una novità. Molte case cosmetiche hanno già introdotto tempo addietro tonalità gialle nelle loro collezioni di smalti… ma il boom sembra scoppiare solo adesso… E come sempre capita… caccia al sosia!

Trovare delle valide  alternative (più o meno) economiche  è stato più facile di quello che pensassi… Ovviamente non sono dei veri Dupe… più che altro diversi gialli… vogliamo fare le pignole :D?

Ve ne propongo ben 9… ma ce ne sarebbero tantiiiissime altre 🙂 Continua a leggere

Aroma Juice Lancôme: l’acqua dell’estate!

19 Mag

Quando dico “Estate” cosa vi viene in mente?
Io, da buona Siciliana, penso innanzitutto al mare, ma anche al sole caldo, alla sensazione di benessere e alla voglia di freschezza.
Il corpo respira spogliandosi delle maniche lunghe e dei vestiti pesanti, lasciando spazio a shorts, t-shirt, scollature; i profumi vengono per la maggiorparte sostituiti da creme corpo profumate… ma il TOP sono le Acque profumate.
Fresche, leggere, vivaci, energizzanti, che trasmettono solarità.
E se vi proponessi un’acqua profumata che, oltre a profumare e a regalare freschezza, si occupi di idratare e tonificare il nostro corpo?
Sto parlando della nuova proposta Lancôme, un must-have dell’estate: Aroma Juice, l‘acqua di trattamento per il corpo, energizzante con estratto di Bacche di Acai.

Le Bacche di Acai sono rinomate per essere un frutto eccezionalmente ricco in oligo-elementi e dal forte potere antiossidante; contengono numerose sostanze nutritive essenziali, note per proteggere e migliorare la pelle.
La formula di Aroma Juice è realizzata anche con Continua a leggere

Gloss Interdit Givenchy: Colore ultrabrillante ed effetto rimpolpante

17 Mag

Uno dei prodotti per labbra che sto particolarmente amando in questo periodo (l’ho anche inserito tra i preferiti di Aprile) è il Gloss Interdit della Givenchy.

Si presenta con un packaging minimal chic e prezioso: taglio slanciato e proporzioni perfette, spigoli trasparenti, anello color argento, e una silhouette firmata Givenchy.
Le tonalità disponibili sono 15: una gamma di rosa puri e delicati, beige nude e marroni golosi, ma anche un fuschsia «shocking», un viola elettrico, un rosso passione luminoso, un color mandarino solare.


La tonalità che possiedo è la numero Continua a leggere

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: